SERGIO VESPERTINO

Nato ad ottobre del 1962, a Palermo,  è considerato uno dei migliori attori di teatro comico siciliano. La sua carriera artistica e professionale comincia nel 1990 come capocomico del fortunato quartetto cabarettistico dei Treeunquarto, con il quale conosce un grande successo personale. Dopo dieci anni  lascia il gruppo, ormai popolarissimo, per dedicarsi all’affinamento della propria preparazione artistica di attore di teatro.
Nel novembre del 2000 conosce Turi Ferro con cui lavora allo spettacolo La Cattura (ultima rappresentazione del grande maestro del teatro siciliano). Successivamente si affianca ad altri grandi artisti teatrali come Riccardo Garrone, Giulio Brogi, Tuccio Musumeci, Pippo Pattavina, Anna Malvica
Il suo teatro è frutto di una sapiente manipolazione di repertori tradizionali, popolareschi e monologhi di parola che gli permettono di esprimere sempre e in maniera originale le sue indiscusse qualità istrioniche e attoriali.
Intanto arriva la televisione ed il cinema e la sua carriera artistica è un susseguirsi di partecipazioni sul piccolo schermo e su grande schermo. Tra le partecipazioni televisive in RAI ed in  Mediaset dal 1990 ad oggi ricordiamo numerose fiction Rai1 tra cui “La mafia uccide solo d’estate”,  “Squadra antimafia 3”“il segreto dell’acqua”,“Provenzano”“il Caravaggio trafugato”, “il  Commissario Montalbano”, “Io sono Libero, il coraggio di un uomo che ha reso la Sicilia più libera” ,“Agrodolce”,“La vampa di agosto”,“Il gioco delle tre carte”, “Il senso del tatto”,“Felicia” , “Rosy Abate”  e nel 2018 “Rocco Chinnici. E’ così live il tuo bacio sulla fronte”
Con grande successo di pubblico e di critica,  è impegnato in numerose tourneè in Teatri nazionali.