Ad imprimere il proprio sigillo al TropeaFestival Leggere&Scrivere è il Premio Letterario Tropea, di cui il Festival costituisce diretta emanazione e sviluppo.

La prima serata del Premio, condotta da Pasqualino Pandullo (Presidente dell’Accademia degli Affaticati) e Livia Blasi (giornalista Rai), ha visto protagonisti i tre finalisti, selezionati dalla Giuria tecnico-scientifica presieduta dalla scrittrice Isabella Bossi Fedrigotti, ossia Benedetta Cibrario con Lo scurnusu, Mimmo Gangemi con La signora di Ellis Island e Alessio Torino con Tetano.

Saverio La Ruina, co-fondatore della compagnia castrovillarese Scena Verticale,  appena arrivato dal Piccolo di Milano, dove gli è stato consegnato il Premio Ubu 2012 come miglior attore per lo spettacolo Italianesi, da lui ideato ed interpretato, ha letto alcuni brani tratti dalle tre opere.

Il regista Massimiliano Ferraina ha invece proposto i tre booktrailer, da lui diretti, che evocano personaggi ed atmosfere dei libri finalisti.

Alla serata erano presenti oltre ad un folto pubblico molti ospiti del Festival, da Ludina Barzini a Pino Scaccia, Vito Teti, Emiliano Morrone, Michele Gravino.