Tag "vito teti"

Al TF Leggere&Scrivere un’indagine antropologica sull’erranza meridionale

“Terra inquieta è l’immagine, la terra, l’antropologia di un’area geografica la cui inquietudine è legata alla geologia, all’ambiente, ad una storia di catastrofi, a vicende di passaggi di emigrazione ed immigrazioni. Tutto questo ha contribuito a determinare una sorta di erranza delle popolazioni che va vista in relazione anche alla stanzialità e al radicamento”. Vito Teti, docente di antropologia presso l’Unical, parla così della sua ultima fatica letteraria “Terra inquieta.

Vito Teti

E’ ordinario di Etnologia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria, dove ha fondato e dirige il Centro di Antropologie e Letterature del Mediterraneo. È autore di reportage fotografici e ha realizzato numerosi documentari etnografici in Calabria e in Canada per conto della Rai. Tra le sue pubblicazioni si ricordano: Le strade di casa. Visioni di un paese di Calabria, in collaborazione con S. Piermarini (Mazzotta, 1983);

TERZA EDIZIONE DEL TROPEA FESTIVAL 21-26 OTTOBRE 2014

La Calabria crocevia di parole, idee, emozioni, musica e sapori. Palcoscenico d’eccezione: Palazzo Gagliardi, nel cuore antico di Vibo Valentia. Oltre 100 incontri, 150 ospiti, spazio bimbi, mostre, workshop, degustazioni enogastronomiche. Dal 21 al 26 ottobre la Calabria diventa vetrina di cultura: al via la terza edizione del Tropea Festival Leggere&Scrivere. La manifestazione, si conferma anche quest’anno una lente di ingrandimento per conoscere più da vicino la realtà, mescolando opinioni, linguaggi,

VIII EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO NAZIONALE TROPEA 26-27 LUGLIO

Almanacco del giorno prima di Chiara Valerio (Einaudi, 2013), Marguerite di Sandra Petrignani (Neri Pozza, 2014) e La lucina di Antonio Moresco (Mondadori 2013), sono i tre libri finalisti all’ottava edizione del “Premio letterario nazionale Tropea”. L’edizione 2014 parte nel segno delle novità, a cominciare dalla Giuria, con il nuovo presidente Gian Arturo Ferrari, e già direttore generale della Divisione libri Mondadori Nuovi volti anche tra i membri del Comitato

Proclamati i tre finalisti del Premio Tropea

Benedetta Palmieri con I Funeracconti (Feltrinelli), Vito Teti con Il patriota e la maestra (Quodlibet) ed Edoardo Albinati  con Vita e morte di un ingegnere (Mondadori) sono i tre finalisti della Settima edizione del Premio Letterario Nazionale Tropea.   A decretarlo è stato il Comitato tecnico-scientifico del Premio, Pasqualino Pandullo, Gilberto Floriani, Giuliano Viggini, Francesco Kostner,  Melania Salazar, Lino Daniele, Giuseppe Meligrana ed Alfredo Focà  che, guidati da Isabella Bossi