ROGER LO GUARRO

Vibonese, classe ‘74, comincia a fotografare per caso, seguendo da vicino il lavoro di alcuni amici professionisti; poi, improvvisamente, la fotografia diventa più di una semplice passione. Lascia un lavoro ben retribuito e stabile e si lancia in un’avventura che lo porterà in poco tempo a diventare un professionista affermato. Inizia a collaborare con importanti Ong (CESVI, Cbm, Darvida, Mediafriend) che gli consentiranno di esplorare ben 49 nazioni, alcune delle quali hanno rappresentato una sfida anche sul piano umano (Etiopia, Nigeria, Vietnam, Indonesia, Nuova Zelanda, Ecuador, Nepal dopo il terremoto del 2015, Haiti dopo l’uragano Sandy nel 2012 e Matthew del 2016, Zimbabwe durante l’emergenza umanitaria del 2017). Ha pubblicato per Il Corriere, La Repubblica, Vanity Fair e molti altri.

Il reportage sociale è la sua principale passione ma da anni lavora anche nel mondo televisivo seguendo le produzioni tv più famose e importanti – Rai, Mediaset, Sky, Endemol, Magnolia e i format Pechino Express, L’isola dei famosi, Il Collegio, Flight 616 e diversi altri. Inoltre, in qualità di socio fondatore dell’agenzia creativa “Scaraboo” cura la comunicazione audiovisiva e fotografica di molte aziende prestigiose nazionali e internazionali.