Donato Zoppo è nato a Salerno nel 1975: papà salernitano, mamma alessandrina, vive a Benevento.

Dal 2001 al 2007 ha collaborato per Le Vie della Musica, inserto di cultura musicale del Sannio Quotidiano, diretto da Armin Viglione.

nel 2007 approda a Jam, mensile rock diretto da Ezio Guaitamacchi; alla fine del 2012 comincia la sua collaborazione con Audio Review; nella primavera del 2014 inizia a scrivere per Rockerilla. Dal 2002 si occupa di musica e cultura per il mensile campano L’Idea e dal 2009 per il free magazine trentino Totemblueart. Nel 2011 ha aperto BattistiNews.it, portale dedicato alla figura di Lucio Battisti.

E’ autore di numerosi libri, alcuni dei quali di successo. E’ il caso della sua prima opera Premiata Forneria Marconi 1971-2006 30 anni di rock immaginifico (Editori Riuniti, 2006), Altrettanto favore ha riscosso Amore, libertà e censura. Il 1971 di Lucio Battisti (Aereostella, 2011) Nel 2012, occasione della nascita di sua figlia pubblica in tiratura limitata Her Favourites. Musica e calcetti dal pancione (cronistoria di una baby playlist). Nel 2016 Zoppo è ideatore e conduttore di TranSonanze, primo festival di scritture rock, che si tiene a Benevento in collaborazione con l’Università degli Studi del Sannio e il Conservatorio Nicola Sala. Nel 2016 vince il  Premio internazionale giornalistico letterario “Marzani”, assegnato ogni anno da una giuria costituita da qualificati esponenti del mondo accademico, delle arti e del giornalismo a personalità che si sono distinte nel mondo dei media per il loro impegno, la professionalità, l’indipendenza.ultima opera:  Il nostro caro Lucio. Storia, canzoni e segreti di un gigante della musica italiana, Milano, Hoepli, 2018.