silvioperrell

Siciliano di nascita, da molti anni vive e lavora a Napoli. È autore di Calvino (Laterza, 1999), Fino a Salgareda – La scrittura nomade di Goffredo Parise (Rizzoli, 2003, nuova edizione edita da Neri Pozza nel 2015, con il sottotitolo I movimenti remoti di Goffredo Parise), di Giùnapoli (Neri Pozza, 2006), di In fondo al mondo. Conversazione in Sicilia con Vincenzo Consolo (Mesogea, 2014) e di Doppio scatto (Bompiani, 2015), Addii, fischi nel buio, cenni (Neri Pozza, 2016), Insperati incontri (Gaffi, 2017). Ha partecipato, interpretando se stesso, al film di Antonio Capuano L’amore buio. Su “Il Mattino” tiene una rubrica quotidiana di poesia intitolata “Il Divano”: vi compaiono di volta in volta una poesia da lui scelta e un suo commento.Dal 2007 al 2012 è stato presidente della Fondazione Premio Napoli. È stato finalista al Premio Viareggio e ha vinto i premi Bilenchi e De Sanctis. Nel settembre del 2016 gli è stato conferito, insieme a Raffaele La Capria, il premio Rugarli, dedicato al dialogo tra due generazioni diverse, ma in dialogo tra loro.