sergiocaputo

Sergio Caputo inizia la sua carriera musicale verso la fine degli anni 70 al Folk Studio, storico locale di Roma. Dopo una serie di esperienze discografiche minori, nel 1983 esce il suo primo album “UN SABATO ITALIANO”, da cui vengono tratti otto video a cura della trasmissione “Mister Fantasy”. Questo album lo porta al successo ed e’ tutt’ora un classico. Sergio si distingue per il suo stile che affonda le radici nel jazz e spazia nei ritmi latini, ed un uso insolito e innovativo del linguaggio letterario, che a sua volta attinge dal quotidiano e dalle nevrosi metropolitane. Partecipa al Festival di Sanremo tre volte, e negli ultimi anni torna con decisione a sonorita’ jazzistiche e latine. Fra le sue collaborazioni eccellenti si annoverano nomi come Dizzy Gillespie, Lester Bowie, Tony Scott, Mel Collins (King Crimson), Tony Bowers (Simply Red) e molti altri. Nel 2008 esce il primo romanzo di Sergio Caputo, edito da Mondadori, “Disperatamente (e in ritardo cane) “. 2009: Il nuovo imperdibile LIVE “La notte e’ un pazzo con le mèches”, che documenta l’esperienza del Sergio Caputo Quintet.