MARCO-ROMANO

 

Marco Romano è nato a Milano il 28 settembre 1934. Si è laureato in Architettura a Milano. É stato tesoriere dal 1970 al 1972; poi Segretario, insieme a Vezio De Lucia, dal 1972 al 1975. Ha diretto la rivista Urbanistica. Ha avviato nel 1961, subito dopo la laurea, un consistente studio professionale con Mario Bellini – in seguito con Augusto Cagnardi – seguendo molti progetti di architettura e nel campo urbanistico. In seguito sarà professore ordinario di urbanistica alla Facoltà di Architettura di Palermo, per poi trasferirsi a quella di Genova. Ha anche insegnato Esthétique de la Ville alla Facoltà di  Ginevra e all’Accademia di Architettura di Mendrisio. Nelle sue opere teoriche, Romano sostiene che le città debbano venire ancora oggi disegnate prima di tutto con il proposito di renderle belle proprio come sono state realizzate in Europa negli ultimi dieci secoli, seguendo le stesse precise regole delle quali tutti erano un tempo consapevoli e che costituivano un corpus teorico rintracciabile proprio nelle città esistenti, un corpus rimesso in luce ricostruendolo in centinaia di città.