Goffredo Fofi

Classe 1937, saggista, attivista, giornalista e critico cinematografico, letterario e teatrale, è divenuto nel tempo una voce autorevole nel panorama culturale nazionale. Il suo impegno critico si è incentrato soprattutto sul rapporto tra realtà sociale e la sua rappresentazione artistica. La sua “avventura” ha inizio all’età di 18 anni, quando raggiunto dall’eco delle imprese di Danilo Dolci, lascia la sua città per giungere nella Sicilia dell’epoca, arcaica e poverissima. Particolarmente affascinato dal filosofo e dalle sue battaglie a fianco dei disoccupati, dalla lotta alla mafia costruita sul fondamento di un pacifismo gandhiano a quei tempi ancora sconosciuto in Italia. Sempre dalla parte delle minoranze e dei diseredati, fu tra i fondatori a Napoli della Mensa dei bambini proletari. Si è da sempre interessato della “questione meridionale”. Dirige la rivista “Gli Asini” e collabora con riviste come Panorama, Internazionale e Avvenire.