Gaetano_Saffioti

Nato e cresciuto a Palmi, Gaetano Saffioti comincia a lavorare giovanissimo nell’impresa paterna. Già in quei tempi comincia a scontrarsi con la ‘ndrangheta. Tuttavia, la sua passione è il movimento terra, per questo nel 1981 dà vita alla sua impresa, a cui aggiunge nel 1992 l’impianto di calcestruzzo; vince diversi appalti pubblici e privati, ma la ‘ndrangheta reclama la sua parte di potere e ricchezza, e sottopone Saffioti alle richieste estorsive che sfociano in numerose minacce, intimidazioni, danneggiamenti.Tale situazione soffocante si è protratta per diversi anni, durante i quali Saffioti è costretto a subire e pagare, finché nel 2002 decide di dare una forte svolta e denuncia il tutto alla magistratura. Da allora la sua vita diventerà blindata, sempre sotto scorta assieme alla sua famiglia. Ha contribuito in modo determinante e significativo in altre operazioni della magistratura contro la ‘ndrangheta.