Francesco Micheli

Parma 19 ottobre 1937. Finanziere. Fondatore e presidente di Genextra, società di biotecnologie impegnata nello studio del genoma. Presidente di MiTo SettembreMusica, festival internazionale che per un mese unisce le due città leader del Nord-Ovest con serate di musica classica, jazz, rock, contemporanea. Autore della prima scalata in Piazza Affari (alla Bi.Invest di Carlo Bonomi nel 1985), «uno degli “animali” più coriacei della comunità finanziaria italiana. I poteri economici lui li ha visti quasi tutti, dentro e fuori, da vicino e da lontano. È stato protagonista di rilevanti operazioni (…) tra le quali l’acquisizione e lo sviluppo di Finarte, il varo di Pronto Italia da cui è scaturita la nascita di Omnitel, la creazione di Ing-Sviluppo, la realizzazione dell’Opas Olivetti su Telecom Italia e la creazione di FastWeb e e.Biscom» (Bruno Perini). Appassionato di musica e lirica, è stato consigliere d’amministrazione della Fondazione Teatro alla Scala. Dal 2000 al 2007 presidente del Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di Milano.