nigro[1]

E’ scrittore e giornalista, caporedattore della sede regionale pugliese RAI. Inizia la carriera di scrittore con la pubblicazione di alcune ricerche condotte nell’ambito della cultura lucana e della storia del sud. Il 1980 è l’anno del suo debutto come drammaturgo con Il Grassiere. Altre opere sono I fuochi del Basento, un romanzo storico che ha vinto i premi Napoli e Super Campiello nel 1987;, La baronessa dell’Olivento , premi Rhegium Julii e Carlo Levi, “Adriatico”, finalista al premio Strega e vincitore del premio Cirò. Nel maggio 2003 l’università di Malta gli ha conferito la laurea honoris causa in Scienza della Comunicazione e nel 2005 l’Università di Foggia gli ha conferito la laurea honoris causa  in Lettere e Filosofia.