Ultime notizie

Francesco Muzzopappa: la Bcc con il Festival per investire sulla cultura

Ci crede veramente. Ed è convinto che la cultura sia un motore di sviluppo culturale per il territorio. Per questo la BCC di San Calogero e Maierato – BCC del Vibonese, presieduta da Francesco Muzzopappa ha deciso di essere sponsor del Festival Leggere&Scrivere. “Questa sponsorship – ha spiegato il presidente Muzzopappa – si inserisce nel solco di una tradizione che vede la nostra banca attenta alla crescita sociale del vibonese”.

Alessandro Zaccuri: leggere ci aiuta a cambiare il mondo

I grandi classici della letteratura sono protagonisti del festival Leggere&Scrivere 2018. E a raccontarli è Alessandro Zaccuri, responsabile di Avvenire, nel suo libro Come non letto (Ponte alle grazie).  Il libro nasce da un progetto che ha l’obiettivo di sostenere situazioni di disagio e povertà, in collaborazione con l’associazione e Nocetum di Milano. Ha affermato Zaccuri: “È un’iniziativa che unisce letteratura e solidarietà, consente di guardare la realtà con occhi

Papa Francesco e i “cambiamenti” nella Chiesa cattolica

Gian Franco Svidercoschi presenta il suo ultimo lavoro Un papa che divide? Le inevitabili contraddizioni di un pontificato rivoluzionario (Rubbettino, 2018). Di origini polacche, è uno scrittore e vaticanista italiano. Ha iniziato la sua carriera giovanissimo, con il Concilio Vaticano II, successivamente ha coperto l’incarico di vicedirettore dell’Osservatorio Romano. Ha collaborato con papa Giovanni Paolo II alla stesura di Dono e Mistero (1996). Tra le sue pubblicazioni più famoseLettera ad un amico ebreo (1993). Nel 2000

I calabresi apprezzano l’arte? La risposta a Leggere&Scrivere 2018

Quattro curatori delle mostre d’arte installate in occasione del festival Leggere&Scrivere 2018, moderati dalla giornalista Carla Monaco, hanno discusso sulla sensibilità dei calabresi nei confronti dell’arte. La loro è stata una conversazione interattiva, che ha coinvolto anche il pubblico. Parola ad Antonio La Gamba, curatore dell’installazione “l’Uomo Barca” nell’atrio del Palazzo Gagliardi, che lamenta la sordità delle istituzioni. Secondo l’artista, il fine dell’arte è trasmettere emozioni, dunque donarsi ai fruitori. Per

Giovedì 4 ottobre: Danilo Rea e le sorprese della terza giornata

Si parte a palazzo Gagliardi: alle 9 in Sala B incontro “Leggere è come segnare? L’abbattimento delle barriere sensoriali dell’udito, un obbligo per ogni struttura, un diritto dei visitatori sordi, un segno di civiltà per la comunità” con Rosanna Pesce, Giuseppe Musicò e Teresa Muraca (traduttrice L.I.S.). In Sala Capialbi si parla del Concorso letterario Scriviamo Adhoc, al Caffè Letterario Connie C. Romeo presenta Accarezzami… (Carratelli). Ore 10: in Sala

Adriano Sofri presenta Una variazione di Kafka (Sellerio) a Vibo. E sull’arresto di Lucano dice: “Una infamia assoluta”

Nel pomeriggio della seconda giornata di Leggere&Scrivere 2018 si sono tenuti vari appuntamenti con un attivo coinvolgimento del pubblico. Il direttore del Post, Adriano Sofri, ha presentato il suo ultimo libro Una variazione di Kafka (Sellerio) ma si è anche soffermato sull’arresto del sindaco di Riace, Mimmo Lucano. “L’arresto di Lucano avviene al mio arrivo in Calabria, una coincidenza che benedico anche se la considero una infamia assoluta”, ha detto.  Sofri, discutendo con Nicola