La quarta giornata di festival comincia alle ore 9 a Palazzo Gagliardi: la Sala Ammirà ospita Luca Bragalini che presenta il libro Dalla Scala Ad Harlem (EDT). In Sala Berto incontro dal tema “Dal liberalismo al neoliberalismo (e ritorno, si spera)” con Francesco Mancuso, Tommaso Greco e Antonio Salviati. Nella Sala Capialbi “Leggere in famiglia. Esperienze e buone pratiche” presentazione del Programma nazionale di promozione della lettura in età prescolare “Nati per leggere” intervengono Domenico Capomolla, Antonio Curcio e Alessandra Stabile conversano con il Direttore Gilberto Floriani. Al Caffè letterario Nino Mallamaci presenta Sono un ragazzo di paese (Sabbiarossa), conversa con l’autore Alessandro Russo.

Ore 10: la Sala Ammirà ospita Fernando Masullo e Andrea Bozzo che presentano Mr. President. Da George Washington a Donald Trump (CasaSiro), conversa con gli autori Carlo Borbone. La Sala Berto è animata da Vincenzo Santarcangelo che presenta Il suono L’esperienza uditiva e i suoi oggetti (Raffaello Cortina) di Elvira Di Bona e Vincenzo Santarcangelo, conversa con l’autore Enrico Bettinello. In Sala Capialbi Tiziana Noce, Lucia Montesanti, Francesca Veltri, Francesco Campennì conversano sul libro Lydia Toraldo Serra e altre sindache democristiane nell’Italia della ricostruzione (Rubbettino). Al Caffè letterario Maurizio Paparazzo e Giovanni Scarfò presentano Cine Tour Calabria Guida alla Calabria cinematografia (Rubbettino).

Ore 11: la Sala Ammirà è animata da Camilla Poesio che presenta Tutto è ritmo, tutto è swing. Il jazz, il fascismo e la società italiana (Mondadori), conversa con l’autrice Stefano Zenni. La Sala Berto ospita Mons. Gaetano Currà che presenta Tommaso Campanella: il logos cristico, via di rinnovamento e traguardo di universalità (Regensburger Studien zur Theologie), conversa con l’autore Rosa Alba Nardo. Al Caffè letterario Giampiero Cannella presenta Task Force 45, Scacco al Califfo (Luca Poggiali), conversa con l’autore Pasquale La Gamba.

Ore 12: in Sala Ammirà Francesco Bevilacqua presenta Le fantasticherie del camminatore errante (Rubbettino), conversa con l’autore Anna Mallamo. La Sala Berto ospita Nicola Fiorita di Lou Palanca che presenta A schema libero (Rubbettino). La Sala Capialbi è animata da Carlo Ruta e Fabrizio Sudano che presentano Viaggi in Magna Grecia e dintorni in età antica (Storia e Studi Sociali).

Ore 15: in Sala Amirà Armando Massarenti presenta Metti l’amore sopra ogni cosa Una filosofia per stare bene con gli altri (Mondadori), conversa con l’autore Anna Mallamo. La Sala Berto ospita Donato Zoppo che presenta Il nostro caro Lucio (Hoepli), conversano con l‘autore Raimondo Bellantoni e Paolo Bassotti. In Sala Capialbi Lorenzo Capellini presenta D’Annunzio e il piacere della moda (Rubbettino) di Giordano Bruno Guerri e Lorenzo Capellini, conversano con l’autore Marina Valensise, Silvio Perrella e Caterina Villì. Al Caffè letterario Musica è scuola la pratica musicale per una nuova paideia, collettanea a cura di Maurizio Piscitelli, ne parlano Gianni Nutri, Serenella Corrado, Maurizio Piscitelli, Giovanni Carbone, Andrea Francesco Calabrese.

Ore 16: in Sala Ammirà Roberto Vacca presenta Come fermare il tempo e riempirlo di buone idee (Mondadori), conversa con l’autore Raffaele Suppa. La Sala Berto ospita Bruno Gambarotta che presenta Il colpo degli uomini d’oro il furto del secolo alle Poste di Torino (Manni), conversa con l’autore Alessandro Besselva Averame. In Sala Capialbi Diana Bosnjak presenta Da Sarajevo con amore (Besa), conversa con l’autrice Diego Acampora.  Al Caffè letterario Amleto De Silva presenta L’esemplare vicenda di Augusto Germano Poncarè (LiberAria), conversa con l’autore Francesco Mancuso.  Al Museo Archeologico “Botteghe atrigiane del V secolo a.C. la produzione dei pinakes tra Locri e Hipponion”, relaziona Eleonora Grillo e introduce Maria d’Andrea.

Ore 17: in Sala Ammirà Luciano Violante e Marta Cartabianca presentano Giustizia e Mito. Con Edipo, Antigone e Creonte (Il Mulino), conversa con gli autori Roberto Franco.  In Sala Berto dialogano Silvio Perrella e Isaia Sales su “Un sud meno sud”. La sala Capialbi ospita Marco Ciriello che presenta Un giorno di questi (Rubbettino), conversa con l’autore Amleto De Silva. Al Caffè letterario Massimo Nava presenta Il boss è immortale (Mondadori), conversa con l’autore Alessandra D’Agostino.

Ore 18: la Sala Ammirà ospita Pietrangelo Buttafuoco che presenta I baci sono definitivi (La Nave di Teseo), conversa con l’autore Barbara Tomasino. In Sala Berto S. Farian Sabahi presenta Non legare il cuore. La mia storia persiana tra due Paesi e tre religioni (Solferino), conversa con l’autore Giorgia Trichilo. La Sala Capialbi è animata da Pierpaolo Vettori che presenta Lanterna per illusionisti (Bompiani), conversano con l’autore Silvio Perrella e Caterina Villì. Al Caffè letterario Felice Foresta presenta Lungo il sentiero delle trasparenze (Tra le righe libri), conversa con l’autore Sergio La Grotteria.

Ore 19: in Sala Berto “Incontro col giallo”, Piera Carlomagno e Bruno Gambarotta conversano con Brunello Montagnese. La Sala Capialbi ospita Sergio Claudio Perroni che presenta Entro a volte nel tuo sonno (La nave di Teseo). Al Caffè letterario II Edizione del progetto “Mai l’uno senza l’altro” Amedeo Bufano presenta “Istantanee” con i ragazzi della III B AFM dell’I.I.S. “Besta-Gloriosi” di Battipaglia.

Ore 21: in Sala Ammirà un recital di Stefano Benni e Paolo Damiani “Blues in sedici. La ballata della città dolente”.  Alla Chiesa di San Michele si conclude la rassegna di musica classica Greta à jamais con il concerto del duo Pavel Berman (violino) e Andrea Bacchetti (pianoforte).