logo

Il Festival Leggere&Scrivere anima la città di Vibo Valentia. Non solo palazzo Gagliardi, ma tante location ospiteranno una serie di eventi esclusivi in una passeggiata ideale fra letteratura, arte e cultura. Un percorso a più tappe e denso di suggestioni che regalerà nuova vita a sedi istituzionali, scuole e luoghi simbolo vibonesi.

L’inaugurazione del festival avrà luogo lunedì 9 ottobre alle 10 all’Auditorium Spirito Santo, alla presenza del sindaco di Vibo Valentia, Elio Costa, della presidente del sistema bibliotecario vibonese, Caterina Calabrese, dei direttori artistici TF, Gilberto Floriani e Maria Teresa Marzano, e di più dirigenti scolastici degli istituti superiori della città. In contemporanea apriranno i battenti le mostre allestite in occasione del festival.

A seguire il primo evento: alle ore 11 ospite il presidente del Senato Pietro Grasso che presenterà “Storie di sangue, amici e fantasmi. Ricordi di mafia” (Feltrinelli, 2017) venticinque anni dopo le stragi di Capaci e di via D’Amelio.

Martedì 10 ottobre, alle ore 18, il festival si sposterà alla sala Murmura della Camera di Commercio, per ospitare Luciano Violante e il suo testo “Democrazia senza memoria” (Einaudi, 2017). Conversano con l’autore Donatella Romeo e Domenico Romano Carratelli, modera l’incontro Pasquale Motta.

Mercoledì 11 ottobre, l’Auditorium Spirito Santo ore 11 – si aprirà per la lectio magistralis di Giulio Ferroni su “Pirandello siciliano, italiano, europeo”. Introduce l’evento Raffaele Suppa.

Nell’auditorium dell’istituto superiore Morelli Colao giovedì 12 ottobre (11.30) – sarà la volta di Leo Gullotta che presenterà il libro “Mr. Gullotta Leo” (Carratelli, 2017); mentre nel pomeriggio – alle 17 – alla sala Murmura della Camera di Commercio, Francesca Martorano presenterà “Progettare la difesa, rappresentare il territorio. Il Codice Romano Carratelli e la fortificazione del Mediterraneo, secoli XVI-XVII” .

Sabato 14 ottobre (ore 19) il festival si sposta al “Mammanonvuole”, in piazza Buccarelli, per conoscere da vicino “Dimenticare Velezia – Memoria e oblio nell’epoca dello streaming” con Paolo Bassotti, Alessandro Besselva Averame, Carlo Bordone, modera l’incontro Barbara Tomasino.

Scopri tutti gli appuntamenti su www.festivaleggerescrivere.it/il-programma