Pizzo, Ionadi, San Nicola da Crissa, Soriano: fuori Vibo Valentia è ancora Festival Leggere&Scrivere. Il programma prevede una serie di appuntamenti pensati ad hoc per i luoghi che li ospiteranno mentre altri incontri replicheranno quelli di Palazzo Gagliardi. L’obiettivo è quello di rafforzare la presenza sul territorio e di creare una sorta di festival diffuso capace di favorire il contatto diretto con gli autori e gli artisti provenienti da tutta Italia, coinvolgendo, la società civile e intellettuale locale, il mondo della scuola e dell’associazionismo con lo scopo di interessare diverse tipologie di pubblico

 

Ecco gli eventi in programma:

PIZZO, giovedì 4 ottobre (ore 18.30, Castello Murat)

Il jazz e il ‘68” 

Lectio Magistralis di Stefano Zenni

Il 1968 è stato uno di quei rari momenti storici in cui profonde trasformazioni sociali sono avvenute in sintonia con i cambiamenti  musicali. Mentre si tratta di un fenomeno evidente pe ril rock, non altrettanto si può dire per il jazz, che nel 1968 vive invece una fase di profonda crisi e trasformazione. Saranno altre le stagioni rivoluzionarie del jazz, anche in Europa, mentre il grande pubblico segue le parole d’ordine d’orgoglio “black” del soul. Una contraddizione in seno alla cultura afroamericana che è un’altra delle singolarità del 1968 musicale.

 

SORIANO, giovedì 4 ottobre (ore 10, Biblioteca calabrese)

Adriano Sofri presenta “Una variazione di Kafka” (Sellerio, 2018)

Tutto comincia da un errore di stampa, troppo strampalato per richiamare l’attenzione. Cent’anni dopo, l’autore di questo libro lo trova troppo strampalato per non richiamare l’attenzione e va a rintracciarne l’origine, da una lingua all’altra, da una traduzione all’altra, da una edizione all’altra de La metamorfosi, il racconto “perfetto” di Kafka. E man mano Sofri è sempre più preso dal dubbio che l’errore strampalato non sia un errore, ma una variazione introdotta da Franz Kafka, per migliorare, sia pure con una sola parola, il suo racconto.

 

SAN NICOLA DA CRISSA venerdì 5 ottobre (17.30, Palazzo Mannacio- Biblioteca Comunale)

Musiche, poesie, narrazioni della “Diaspora” calabrese in Canada 

Introduce e coordina Vito Teti , antropologo e scrittore – Unica.l Relazioni di Aldo Mazza, musicista e scrittore, Margherita Ganeri, ordinaria di Letteratura italiana- Unical, esperta di letteratura dell’emigrazione. Saluti di Giuseppe Condello, sindaco di san Nicola da Crissa e Presidente del Sistema Bibliotecario Vibonese.

 

IONADI, venerdì 5 ottobre (ore 11.30, Scuola primaria)

Massimiliano Maiucchi e Alessandro D’Orazi presentano La musicastrocca

Età di riferimento: dai 3 agli 8 anni

Cosa succede quando la filastrocca incontra le note musicali?

Nasce La musicastrocca! Un concerto per cantare, ballare e giocare tra le rime e le note. Perché nelle parole si nasconde la musica e nella musica si ritrovano le parole.

Libroni pop-up, canzoni da mimare, scenette comiche e pupazzi accompagnano le canzoni, e i bambini saranno chiamati più volte a partecipare attraverso domande, drammatizzazioni, coreografie e cori.

IONADI, Sabato 6 ottobre (ore 17.00 – Sala Consiliare)

Ettore Castagna presenta “Tredici gol dalla bandierina” (Rubbettino, 2018)

Tredici gol (veramente) segnati dalla bandierina fra il 1974 e il 1981 sono la metafora e la parabola di una giovinezza. Quella di un ragazzo che sogna vita, musica e rivoluzione rivolgendosi alla figura mitica di Massimeddu (Massimo) Palanca, leggendaria ala sinistra del Catanzaro. Un’intera comunità, da sempre ai margini della vita nazionale, vive le gesta sportive del proprio idolo come un momento di riscatto