Locandina Conferenza stampa

Verrà presentata ufficialmente a Vibo Valentia il 6 ottobre (ore 11.30, palazzo Santa Chiara), la terza edizione del TropeaFestival Leggere&Scrivere, uno dei grandi eventi co-finanziati dalla Regione Calabria con un bando triennale esteso, il cui soggetto capofila è il Sistema Bibliotecario Vibonese per la direzione artistica e organizzativa di Gilberto Floriani e Maria Teresa Marzano. Dopo il culmine del Premio Letterario Tropea, che ha iscritto il nome di Antonio Moresco nel suo libro d’oro, affermatosi con “La Lucina” per i tipi di Mondadori, il festival, che rappresenta solo uno degli aspetti di un progetto culturale ben più ampio e profondo, calamiterà l’attenzione generale nella più funzionale ed estesa cornice di Vibo Valentia dal 21 ottobre, per sei giorni di  appuntamenti, eventi, presentazioni ed altri stimoli che ruoteranno intorno alla sede centrale di Palazzo Gagliardi, nel cuore antico della città di Vibo, illuminato dalla presenza di grandi personalità e numerosi altri eventi dedicati alla cultura nelle sue più diverse accezioni. Accanto alle tre consolidate sezioni dello scorso anno, (Una regione per leggere, Calabria fabbrica di cultura, Carta Canta), la novità di quest’anno è caratterizzata dal battesimo di una quarta ed ulteriore appendice, intitolata in maniera eloquente Nutri-Menti, che mirerà all’approfondimento dei legami, parecchio suggestivi, che intercorrono fra cibo, culture ed identità. “Abbiamo pensato- ribadisce la Marzano–  di dedicare una nuova sezione del festival al cibo ipotizzando delle inedite chiavi di lettura nei legami intessuti da alimentazione, antropologia e filosofia, rivolti alla comprensione della società contemporanea.”  Legittima la soddisfazione di Gilberto Floriani, a capo del SBV, eccellente polo di attrazione e produzione culturale, che si è posto rapidamente all’attenzione di media, pubblico e addetti ai lavori per la sua forte progettualità, dinamica e creativa nelle sue più estese coordinate, che ribadiscono l’assoluta importanza non solo per lo sviluppo del comprensorio, ma anche di tutto quello che sia capace di muovere le idee, stimoli la creatività, produca conoscenza e sia in grado di mettere in contatto la Calabria con il resto d’Italia. “Abbiamo lavorato sodo durante l’anno-conferma- per fare del Tropea Festival Leggere&Scrivere un luogo capace di elevarsi a 360 gradi, una particolare agorà dove incontrarsi per condividere esperienze ed emozioni, perché esiste una Calabria che funziona e che innova, a partire dall’inscindibile legame fra cultura, biblioteca e territorio. Tutti uniti nel valore fondamentale della lettura.” Fra i primi ospiti annunciati spiccano fra molte altre le presenze autorevoli degli scrittori e saggisti Piergiorgio Odifreddi, Nuccio Ordine, Carmine Abate, Mimmo Gangemi, Vito Teti, Domenico Dara, Petros Markaris, Giovanni Solimine di intellettuali del calibro di Gian Arturo Ferrari, Giordano Bruno Guerri e Mario Cucinella. dei giornalisti Roberto Giacobbo, Gennaro Sangiuliano, e Antonello Caporale, Luigi Amicone  di artisti come Luca Barbareschi, Tullio De Piscopo, Eugenio Finardi, Brunori Sas, Perturbazione. Per tutte le altre info www.festivaleggerescrivere.it