in evidenza

Violante e Cartabia: noi giuristi, tra potere e responsabilità

Quarta giornata di Leggere&Scrivere, il festival letterario giunto alla settima edizione, con tanti appuntamenti che hanno registrato partecipazione e curiosità del pubblico. Nel pomeriggio di oggi è stata la volta del filosofo Armando Massarenti, del fotografo Lorenzo Cappellini, e di altri ospiti di livello nazionale. L’ex presidente della Camera Luciano Violante ha presentato con Marta Cartabia Giustizia e mito (Il Mulino, 2018), una riflessione che spazia tra coscienza individuale e ragion di stato. Cartabia, che è

Armando Massarenti: metti l’amore sopra ogni cosa

Nel pomeriggio della penultima giornata del festival Leggere&Scrivere, Armando Massarenti, filosofo della scienza e responsabile del supplemento culturale “Il Sole 24 Ore – Domenica” ha presentato il libro Metti l’amore sopra ogni cosa. Una filosofia per stare bene con gli altri (Mondadori). Anna Mallamo, giornalista della Gazzetta del Sud, ha conversato con l’autore. “Da dove deriva la scelta del tema?”, ha esordito Mallamo, “dalla volontà di applicare la filosofia alla vita quotidiana, a partire dal conflitto

Camilla Poesio: il jazz, la musica che faceva paura a Mussolini

Perché è interessante parlare di jazz e fascismo? Lo ha spiegato la storica Camilla Poesio che ha presentato il libro Tutto è ritmo, tutto è swing. Il jazz, il fascismo e la società italiana (Mondadori) al Festival Leggere&Scrivere 2018. La contraddizione tra il jazz, musica liberatoria, e il fascismo, regime liberticida, l’ottica attraverso la quale, la Poesio per analizzare nel profondo la società italiana dell’epoca. Il jazz prende piede in

Nicola Fiorita di Lou Palanca: vi presento il Romanzo criminale calabrese

Dopo l’incontro di ieri è tornato a Leggere&Scrivere Nicola Fiorita di Lou Palanca, il collettivo di scrittori calabresi composto da altri quattro autori. Fiorita ha presentato a palazzo Gagliardi il romanzo no fiction A schema libero (Rubbettino) che parte dalla rivolta urbana di Reggio Calabria nel 1970 nota come i “moti di Reggio” per poi allargare lo sguardo sulle trame che hanno caratterizzato la storia dell’Italia contemporanea. “La presenza di molti ragazzi

Scrivere di Calabria oggi: la sfida degli scrittori calabresi

Tra gli appuntamenti del terzo pomeriggio di Leggere&Scrivere, festival promosso dal Sistema bibliotecario Vibonese giunto alla settima edizione, si è tenuto il confronto tra alcuni dei più importanti scrittori calabresi. Sullo stesso palco Gioacchino Criaco, Domenico Dara, Nicola Fiorita, Marco Iuffrida e Giuseppe Aloe. Dall’esperienza nata al Salone internazionale del libro di Torino – in cui si sono incontrati per la ‘prima volta’ gli autori – riproposta poi ad Africo e

Venerdì 5 ottobre: Pietrangelo Buttafuoco, Stefano Benni e gli ospiti di oggi

La quarta giornata di festival comincia alle ore 9 a Palazzo Gagliardi: la Sala Ammirà ospita Luca Bragalini che presenta il libro Dalla Scala Ad Harlem (EDT). In Sala Berto incontro dal tema “Dal liberalismo al neoliberalismo (e ritorno, si spera)” con Francesco Mancuso, Tommaso Greco e Antonio Salviati. Nella Sala Capialbi “Leggere in famiglia. Esperienze e buone pratiche” presentazione del Programma nazionale di promozione della lettura in età prescolare